Furto sventato: Fuoco e Fuga dei malviventi

Alle ore 02.16 della notte, giungeva alla Sala Operativa di Italpol Vigilanza, una segnalazione di furto e manomissione presso un supermercato del Basso Lazio.

In questi casi, come da procedura, viene richiesto l’intervento sia della Pattuglia di zona che delle Forze dell’Ordine.

In breve tempo la Guardia Particolare Giurata di Italpol Vigilanza e le Forze dell’Ordine raggiungono il posto.

Inizia uno scontro a fuoco tra le Forze dell’Ordine e i malviventi con conseguente fuga e inseguimento di quest’ultimi. Nessun ferito.

Dalla bonifica sono stati rilevati segni di effrazione da cui è stato semplice risalire all’obiettivo dei malviventi:

 rubare il registratore di cassa. Tentativo Fallito.

La GPG ha infine eseguito un Servizio di Piantonamento per vigilare la struttura fino all’arrivo del primo dipendente del supermercato.

 

 

Furto sventato, quando la realtà si tinge di noir

vintage-1655802_1280 (1)

Frosinone.

Succede anche questo, la nostra Guardia particolare giurata al posto giusto nel momento giusto.

Tarda sera, la pattuglia di Italpol vigilanza era ferma in contatto via radio con la Sala operativa per definire alcuni punti sul sito appena bonificato, un supermercato, quando il parabrezza si trasforma in uno schermo degno di un noir in un vecchio cinema drive-in.

La GPG assiste in diretta a un tentativo di furto.  A sua sorpresa una macchina a luci spente si avvicina lentamente alla recinzione del sito per poi fermarsi nella zona dello scarico merci. Balzano fuori tre individui loschi con dei ferri in mano che con passo felino si recano al cancello. Ma proprio mentre stava per iniziare l’azione e il fiato era sospeso, la GPG ha con coraggio messo in fuga i ladri che come in rewind sono rientrati dentro l’auto e con fare più scaciato rispetto all’arrivo, sono fuggiti via sotto i bagliori a intermittenza di qualche lampione sulla strada.

Furto sventato: uomini selvatici

 

ITALPOL

ROMA.

Durante la consueta ispezione notturna la GPG di Italpol Vigilanza ha notato delle ombre allontanarsi, la difficoltà della visione dovuta alla scarsa illuminazione ha innescato il dubbio sull’identità di tali figure: uomini o animali selvatici?

La GPG ha proseguito con attenzione l’ispezione, rilevando un cancello aperto che apriva l’accesso al capannone la cui porta mostrava evidenti segni di forzatura. Non animali quindi, ma ladri che disturbati dalla Guardia particolare giurata di Italpol Vigilanza, si sono dati alla fuga facendo disperdere le loro tracce nelle campagne circostanti.

Immediato l’intervento di una seconda pattuglia con la quale è proseguita la bonifica che non ha presentato ulteriori anomalie.

Un altro furto sventato grazie alla sinergia della squadra di Italpol Vigilanza.

Se vuoi maggiori informazioni sui nostri servizi,

contattaci al Numero Verde 800327311

Progetto cani anti – Covid

Addestrare i cani e il loro olfatto estremamente sensibile ad individuare in modo rapido ed efficace le persone positive al coronavirus attraverso il sudore: è l’obiettivo del progetto avviato da Italpol Vigilanza, società romana specializzata in vigilanza e sicurezza, prima azienda in Italia a farlo. La composizione chimica del sudore umano varia infatti nelle persone a seconda della positività o meno al SarsCov2. Secondo uno studio condotto dall’Università di Hannover, i cani anti-Covid sono in grado di differenziare i campioni di sudore del paziente infetto dai campioni di individui sani.

Il naso canino è dotato di oltre 300 milioni di recettori sensoriali (a fronte dei 6 milioni dell’essere umano) e di un elevato numero di neuroni olfattori che gli permettono di percepire una quantità straordinariamente ampia di sostanze organiche volatili, tra cui anche i metaboliti derivati da infezioni virali come il Covid-19. Nella prima fase di training, i cani hanno sviluppato in modo specifico l’abilità di riconoscimento del virus attraverso l’utilizzo di speciali kit che simulano l’odore umano. Una volta allenata questa competenza, gli animali si confronteranno con l’addestramento sul campo.

Articolo Tratto da guidominciotti.blog.ilsole24ore

Ladri di panettoni falliscono il colpo

panettone-2803590_1280

Come ogni anno, anche in questo particolare 2020, registriamo un aumento dei tentativi di furto nel periodo natalazio. Questa volta raccontiamo di un furto sventato in un punto Conad sito sul litorale laziale.

La segnalazione giunta alla sala operativa di Italpol Vigilanza alle 23.50 ha attivato le procedure da parte dei nostri operatori. Le verifiche da loro effettuate avvengono in un arco di tempo minore ai ’60 secondi, attimi cruciali per stabilire l’entità della segnalazione e comunicare la necessità di intervento alla pattuglia di zona.

Giunta sul posto, la GPG ha riscontrato dei chiari segni di effrazione presenti sulla serranda principale che risultava essere stata forzata circa venti centimetri da terra.

Dalla bonifica interna non sono emersi segni d’intrusione. Il colpo dei malviventi definiti “ladri di panettoni” è fallito grazie ai sistemi di sicurezza di Italpol e il celere intervento della pattuglia che con la sala operativa operano in sinergia 24 ore su 24.

I controlli sono proseguiti durante la notte con un servizio apposito di vigilanza ispettiva da parte della nostra GPG, che insieme agli operatori della centrale, hanno monitorato la situazione e protetto il sito da un secondo tentativo di furto.

 

Antirapina: fermato ladro di vestiti

foto articolo

Roma.

Nel pomeriggio di ieri è giunto alla Sala Operativa un segnale antirapina proveniente da un negozio di abbigliamento all’interno della Stazione Tiburtina.

La segnalazione, effettuata da una commessa insospettita da un uomo che si aggirava con fare ambiguo nel negozio, ha permesso l’immediato intervento della GPG di Italpol Vigilanza in servizio alla Stazione ferroviaria.

Stando a quanto riportato dalla commessa alla GPG, il sospetto, poco più che trentenne, avrebbe finto di essere un normale cliente e indossato diversi capi di abbigliamento con l’obbiettivo di sottrarli furtivamente.

La GPG scongiurato il rischio di un imminente pericolo, è rimasta a monitorare gli spostamenti dell’uomo in attesa delle forze dell’Ordine.

L’uomo è stato identificato e portato al posto di Polizia per gli accertamenti del caso.

Premio internazionale buone pratiche informazione – cultura – economia 2020

Premio

Premi Buone Pratiche 2020 sono indetti da NewsReminder in collaborazione
con il Parlamento Europeo – Ufficio Italia al fine di far emergere le iniziative più
lodevoli, le esperienze guida, le “buone pratiche”. 

Professionisti, imprenditori, lavoratori rappresentanti delle realtà civili, e tutti coloro la cui esperienza ha effetti sulla nostra società interconnessa: sono loro i protagonisti dei Premi Buone Pratiche 2020 sono indetti da NewsReminder in collaborazione con il Parlamento Europeo – Ufficio Italia al fine di far emergere le iniziative più lodevoli, le esperienze guida, le “buone pratiche”, anche comportamentali.

I Premiati sono, a titolo personale membri di diritto del Comitato Tecnico Scientifico Autori dell’Abitare di Re Mind e daranno in questo ambito contributi di idee. Il Premio Internazionale Buone Pratiche Informazione – Cultura – Economia è stato presentato all’interno di un think tank Re Mind che ha visto i saluti “dei padroni di casa” Carlo Corazza, Direttore dell’Ufficio Italia del Parlamento Europeo, da Paolo Crisafi, Presidente di Re Mind Filiera Immobiliare, e dalla Ministra per l’Istruzione Lucia Azzolina, dalla Ministra per la PA Fabiana Dadone, dalla Sottosegretaria per i Beni e le Attività Culturali e il Turismo Lorenza Bonaccorsi, dal Presidente della Commissione Beni Culturali e Istruzione Pubblica del Senato Riccardo Nencini e dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. Moderatore della premiazione: Alessandro Galimberti, “Buona Pratica 2020  Sezione Giornali Economici e Normativi” e Presidente dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia.

IL PERCHE’ DEL PREMIO:
Massimo Santucci, direttore NewsReminder:
“in uno stato di emergenza come quello che stiamo vivendo non c’è un clima di festa nel consegnare dei riconoscimenti, ma sentiamo ancora di più la responsabilità di dare i premi a chi mette cuore e mente in quello che fa, essendo esempio anche per gli altri”.
Carlo Corazza, direttore dell’ufficio per l’Italia del Parlamento Europeo: “le buone pratiche a livello europeo sono la strada per rafforzare una comune strategia contro la pandemia e creare una base sinergica di iniziative tra gli stati  membri capace di portare ad una graduale ripresa economica. Solo da questa unità di intenti si potrà uscire rafforzati dopo l’emergenza sanitaria che ha colpito profondamente tutti gli stati dell‘unione. Buone pratiche sull’abitare che sono oggetto di approfondimenti tra Parlamento Europeo e Re Mind Immobiliare specie per quanto attiene i temi della rigenerazione urbana, della green economy, la messa in sicurezza dei territori e delle città e dei relativi immobili e impianti. Più in generale, la collaborazione tra il Parlamento Europeo – Ufficio Italia e il nuovo progetto editoriale NewsReminder è volta a valorizzare le buone pratiche dei settori dell’informazione, della cultura e dell’economia, istituendo i premi buone pratiche che sono stati valutati da una giuria multidisciplinare presiedu ta da Franco Mencarelli (consigliere della corte dei conti a.r.) dove partecipa anche Paolo Crisafi, l’attivo presidente di e Re Mind Filiera Immobiliare che è tra i principali fondatori delle best practices in Italia”

I lavori pubblicati nel volume sono stati realizzati grazie al contributo dell’Assemblea dell’Estremadura, l’Agenzia di Cooperazione internazionale allo sviluppo dell’Estremadura (AEXCID), l’Ambasciata d’Italia in Spagna, il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, l’Assemblea dell’Estermadura, il Consiglio provinciale di Cáceres, il Consiglio provinciale di Badajoz, l’Università dell’Estremadura, Patrimonio Nacional e la rete SEGEI (Socio Economic Governance and European Identity).

Articolo Tratto da www.europarl.europa.eu

Perchè collegare l’antifurto alla Centrale Operativa?

La Sala Operativa è il centro nevralgico di Italpol Vigilanza, un luogo di massima sicurezza accessibile esclusivamente a operatori interni provvisti di autorizzazione.

Con un’ attività costante per 365 giorni l’anno, 24 ore su 24, la centrale monitora una rete di sistemi di sicurezza collegati con abitazioni private, aziende, attività commerciali ed enti pubblici.

Grazie alle moderne tecnologie le segnalazioni che giungono alla Centrale Operativa sono gestibili in meno di un minuto, tempo necessario per verificare l’entità del segnale e se necessario, inviare la pattuglia di zona sul posto.

La verifica della segnalazione è una fase delicata nella quale i dati rilevati orientano le scelte successive dell’operatore e forniscono ulteriori informazioni sullo stato del sistema di sicurezza.

Quali sono i vantaggi?

I vantaggi di un collegamento alla Centrale Operativa di Italpol Vigilanza sono numerosi:

  • Gestione Segnalazione in meno di ‘60
  • Intervento Guardia Armata Particolare H24
  • Servizio Deposito Chiavi gratuito
  • Monitoraggio del sistema di sicurezza
  • Operatori professionisti
  • Prezzo
  • Tutti i servizi sono svolti esclusivamente da Italpol Vigilanza

Cos’è il Servizio Deposito Chiavi?

Il servizio di Deposito o Custodia Chiavi è di fondamentale importanza poiché permette l’accesso al sito in assenza del titolare.

Ad accedere sarà la Guardia Particolare Armata di Italpol Vigilanza che interverrà in caso di rischio elevato, come una violazione della proprietà o una situazione di pericolo.

Centrale Operativa  VS  Smartphone

Italpol Vigilanza propone diverse soluzioni di sicurezza gestibili da Smartphone, è necessario però sottolineare come questo sia esclusivamente un accessorio, lontano dal sostituire gli avanzati sistemi di vigilanza presenti in una Centrale Operativa con più di 250.000 allarmi gestiti.

Inoltre il Collegamento permette l’intervento da parte di personale addestrato garantendo una maggiore efficacia e soprattutto la sicurezza della vostra persona e del sito vigilato.

Quanto costa un Collegamento con la Centrale Operativa?

I costi sono relativamente bassi per il servizio offerto ed è per questo che crescono gli utenti che si rivolgono a istituti specializzati.

Italpol Vigilanza propone un pacchetto a 1 Euro al giorno che include

  • Il Collegamento alla Sala Operativa 24/24
  • L’ Intervento Guardia Armata H24
  • Il Servizio di Deposito Chiavi

Richiedi una consulenza gratuita

promozione allarme Italpol

Ladro bloccato dalla GPG di Italpol Vigilanza

intervento_volante

Roma.

Alle 21.57 di lunedì una segnalazione di allarme giungeva ai sistemi della Sala Operativa, immediate le procedure di intervento.

Arrivata sul posto la pattuglia di Italpol Vigilanza ha subito riscontrato l’evidente danno sulle vetrate del supermercato in zona Ponte di Nona.

La Sala Operativa ha immediatamente allertato le forze dell’ordine e inviato in ausilio una seconda pattuglia di Italpol Vigilanza.

Durante la bonifica interna la nostra GPG ha colto in flagranza di reato un uomo mentre asportava generi alimentari dagli scaffali; l’uomo veniva quindi messo in stato di fermo dalla GPG e in seguito arrestato dalle Forze dell’Ordine.

Da un ulteriore controllo interno sono emerse le buste contenenti generi alimentari ed altro materiale per un valore di circa 300 euro.

La GPG ha in seguito effettuato un Servizio di Piantonamento fino all’apertura dell’esercizio.

Scopri le Promozioni di Italpol Vigilanza

 

Tentato furto: la videosorveglianza mostra il malvivente

video sorveglianza

Fondi.

Ieri pomeriggio alle 14.47 una segnalazione di allarme giungeva alla Sala Operativa di Italpol Vigilanza. Immediata l’attivazione delle procedure di verifica e l’incarico della pattuglia di zona.

Inizialmente il collegamento video effettuato dagli operatori non mostrava alcuna anomalia, come neppure lo spazio esterno visionato dalla GPG arrivata sul posto. Solo il controllo interno ha mostrato i segnali del passaggio dei malviventi che avevano manomesso il distributore automatico di bevande.

Il seguente controllo effettuato insieme al proprietario della struttura, contattato dagli operatori, ha evidenziato la mancanza di una catena e lucchetto di un cancello pedonale che risultava essere chiuso regolarmente, così come le altre vie di accesso alla struttura.

Dal play back delle telecamere effettuato dalla Sala Operativa, si riscontrava la presenza di un soggetto a volto scoperto intento a manomettere il distributore, rinunciando però presto al suo obiettivo perché disturbato dalla presenza della sirena che l’ha portato alla fuga.

Una vicenda che seppur banale mette in evidenza l’importanza di un sistema di sicurezza, in questo caso Antifurto e Videosorveglianza che rappresentano da una parte un valido deterrente contro i furti e dall’altra permettono di arrivare alla verità in caso di reati più importanti, così come dimostrano le recenti cronache.

Valore aggiunto è stato Italpol Vigilanza che da oltre quarant’anni fornisce servizi di alta qualità.