Ladri di biciclette: furto sventato dalla GPG

Ladri di biciclette

Ostia.

Furto sventato la scorsa notte in un negozio di ciclismo a Ostia.

Il segnale di allarme pervenuto alla Sala Operativa è stato seguito da un collegamento video che ha mostrato l’inquadratura della telecamera spostata, immediato l’invio della pattuglia di zona, GPG Fabrizio B.

Da una prima verifica effettuata dalla nostra GPG, oltre la telecamera spostata non vi erano ulteriori irregolarità né esterne che interne. Solo dopo uno scrupoloso controllo, la GPG ha trovato un foro di piccole dimensioni sulla serranda creato dai malviventi. Il foro aveva la funzione di agevolare il taglio della serranda per creare un punto di accesso, ma la reattività della squadra di Italpol Vigilanza ha evitato il peggio.

Il locale commerciale non ha subito alcun furto.

Axon scelta da Italpol per migliorare la vigilanza

Axon Body 2_Italpol

 

Axon, leader globale nelle tecnologie connesse per le forze dell’ordine, è stata scelta da Italpol, società leader nel settore della vigilanza e delle investigazioni, nell’ambito di un piano strategico che mira a dotare tutte le proprie GPG, ovvero le Guardie Particolari Giurate, dei più avanzati sistemi tecnologici.

I BENEFICI E LE CARATTERISTICHE DELLE SOLUZIONI AXON
“La decisione di scegliere Axon è stata determinata da due fattori principali – sottolinea Marco Dal Puppo, Security Manager di Italpol. – Il primo sono le funzionalità specifiche per le esigenze dell’istituto di vigilanza, quali la robustezza, il tempo di ricarica, la qualità delle batterie che garantisce l’utilizzo per l’intero turno, la velocità di trasferimento dei dati e la possibilità di interfacciarsi con i propri sistemi. Il secondo fattore, ancora più importante, è il loro sistema di gestione delle prove Evidence.com. Un ulteriore fattore che ha determinato la scelta di Axon è stata la necessità di trovare una soluzione a lungo termine che fosse scalabile e flessibile”.

Come parte del progetto, la dotazione di servizio degli operatori di Italpol è stata integrata con il dispositivo Axon Body 2, una videocamera indossabile a unità singola che consente di acquisire video e audio in qualità HD mentre le guardie si concentrano sulle situazioni, un campo visivo di 143° e più di 12 ore di autonomia. La possibilità di avere i filmati video di eventuali situazioni critiche durante il turno di servizio presenta un duplice vantaggio: in primis, quello di rappresentare un elemento di dissuasione nei confronti dei soggetti che manifestano aggressività, e che potrebbero commettere atti violenti contro gli addetti alla vigilanza; il secondo, quello di documentare lo svolgimento dei fatti nei casi più critici, tutelando quindi il corretto operato delle guardie da ricostruzioni dei fatti viziate o tendenziose.

Al contempo, la sede ha integrato Evidence.com, la piattaforma cloud di Axon per la gestione delle prove digitali. Evidence.com consente di gestire in modo sicuro e facile le prove digitali, quali video e audio, nonché qualsiasi tipo di documento, come file PDF e Word. È accessibile tramite cloud e, quindi, pronta all’uso. Ogni videocamera indossabile è dotata di un ID univoco; quando la guardia ripone l’unità nella base, il filmato viene automaticamente scaricato sul proprio account, dove è possibile aggiungere note e altri file sul caso.

Il servizio tecnico svolge un ruolo cruciale all’interno dell’istituto di vigilanza poiché la dotazione tecnica contribuisce per circa il 70% del punteggio nelle gare di appalto. Sempre attenta allo sviluppo tecnologico, Italpol ha recentemente realizzato Work Force Management, una soluzione per ottimizzare la gestione del lavoro degli operatori, ridurre i processi manuali, semplificare le procedure e permettere una forte riduzione dei tempi di intervento. Questo sistema, grazie all’utilizzo del portale web e dell’app da installare sugli smartphone degli operatori, consente di visualizzare la posizione degli operatori sul campo e rendicontare tutte le attività svolte da loro. La videocamera Axon Body 2 ed Evidence.com sono stati integrati direttamente con il Work Force Management, in modo da abbinare le informazioni raccolte dal sistema con le immagini video.

LA SPERIMENTAZIONE ED I RISULTATI DELLE SOLUZIONI AXON CON ITALPOL
Italpol ha iniziato la sperimentazione sul campo delle Axon Body 2 nel settore ferroviario e, più precisamente, nella stazione di Roma Termini, collaborando con il gruppo di lavoro responsabile per la sicurezza di Grandi Stazioni Rail SpA. Durante la fase di sperimentazione, durata 30 giorni per un totale di circa 500 turni di lavoro, sono stati realizzati 77 video inerenti tutte le aree della stazione di Roma Termini. Le Guardie Particolari Giurate hanno documentato la loro attività lavorativa effettuando sopralluoghi, ispezioni locali e allontanamenti e, grazie all’utilizzo di Axon Body 2, hanno potuto documentare e certificare il corretto svolgimento del servizio svolto.

L’utilizzo delle videocamere indossabili Axon Body 2 ha permesso di aumentare notevolmente il livello di sicurezza all’interno della stazione, generando una maggiore percezione di sicurezza sia da parte delle utenze che operano giornalmente all’interno della stazione, sia da parte dei viaggiatori che sono transitati nella struttura durante il periodo di sperimentazione.

“Grazie all’impiego di Axon Body 2 ed Evidence.com, Italpol è in grado di garantire l’incolumità delle proprie Guardie Particolari Giurate, di avere registrazioni video e audio complete e la possibilità di archiviare e recuperare facilmente queste informazioni in modo sicuro”, afferma Loris Angeloni, Managing Director di Axon Enterprise Italia.

Attualmente Italpol impiega la videocamera indossabile Axon Body 2 presso le stazioni di Roma Termini e di Roma Tiburtina, presso l’aeroporto Orio al Serio di Bergamo e presso lo Stadio Olimpico di Roma.

 

Articolo tratto da snewsonline.com 

https://www.snewsonline.com/notizie/vigilanza_h24/axon_scelta_da_italpol_per_migliorare_la_vigilanza-7350

 

 

Italpol: migliorare il servizio e garantire l’incolumità degli operatori

L’azienda ha recentemente realizzato Work Force Management, una soluzione per ottimizzare la gestione del lavoro degli operatori, ridurre i processi manuali, semplificare le procedure e permettere una forte riduzione dei tempi di intervento.

Italpol ha scelto di integrare alle dotazioni di servizio degli operatori il dispositivo Axon Body 2, una videocamera indossabile che consente la raccolta di immagini. Questa scelta rientra all’interno di un piano strategico più ampio che mira a dotare tutte le Guardie Particolari Giurate dei più avanzati sistemi tecnologici in modo da garantire la loro incolumità e di tutelare i beni aziendali della società committente.

La scelta di dotare le Guardie Particolari Giurate della videocamera Axon Body 2 permette inoltre di integrare questo dispositivo direttamente con il Work Force Management in modo da abbinare le informazioni raccolte dal sistema con le immagini video.

LA SOLUZIONE: VIDEOCAMERE AXON ED EVIDENCE.COM

Italpol ha iniziato la sperimentazione sul campo delle BodyCam nel settore ferroviario e più precisamente nella stazione di Roma Termini, collaborando con il gruppo di lavoro responsabile per la sicurezza di Grandi Stazioni Rail Spa.

“La decisione di scegliere Axon è stata determinata da due fattori principali”, afferma Marco Dal Puppo, Security Manager di Italpol. “Il primo sono le funzionalità specifiche per le esigenze dell’istituto di vigilanza, quali la robustezza, il tempo di ricarica, la qualità delle batterie che garantisce l’utilizzo per l’intero turno, la velocità di trasferimento dei dati e la possibilità di interfacciarsi con i propri sistemi. Il secondo fattore, ancora più importante, è Evidence.com, un sistema di gestione delle prove completo”.

Evidence.com è il sistema di gestione delle prove digitali (DEM, Digital Evidence Management) dedicato di Axon che consente di gestire in modo sicuro e facile le prove digitali, da video a immagini e audio, nonché qualsiasi tipo di documento, come file PDF e Word. È accessibile tramite cloud e, quindi, pronto all’uso e attivabile non appena le forze dell’ordine distribuiscono le videocamere. Ogni videocamera indossata da un agente è dotata di un ID associato univoco. Quando l’agente ripone l’unità nella base, il filmato viene automaticamente scaricato sull’account Evidence.com dell’agente, dove è possibile aggiungere note e file sul caso.

Axon Body 2 è una videocamera indossabile a unità singola che offre video in qualità HD, un campo visivo di 143° e più di 12 ore di autonomia. La possibilità di avere dei filmati video di eventuali situazioni critiche durante il turno di servizio presenta un duplice vantaggio: in primis, indubbiamente un potere di dissuasione nei confronti dei soggetti che potrebbero manifestare aggressività, fino a giungere alla commissione di atti violenti contro gli addetti alla vigilanza; il secondo, quello di documentare lo svolgimento dei fatti nei casi più critici, tutelando quindi il corretto operato degli agenti da ricostruzioni dei fatti viziate o tendenziose.

IL RISULTATO: AUMENTARE LA SICUREZZA E RIDURRE LE AGGRESSIONI AGLI OPERATORI

Durante la fase di sperimentazione, durata 30 giorni per un totale di circa 500 turni di lavoro, sono stati realizzati 77 video inerenti tutte le aree della stazione di Roma Termini. Le Guardie Particolari Giurate hanno documentato la loro attività lavorativa effettuando sopralluoghi, ispezioni locali e allontanamenti e, grazie all’utilizzo di Axon Body 2 hanno potuto documentare e certificare il corretto svolgimento del servizio svolto.

L’utilizzo delle videocamere indossabili ha permesso di aumentare notevolmente il livello di sicurezza all’interno della stazione, generando una maggiore percezione di sicurezza sia da parte delle utenze che operano giornalmente all’interno della stazione, sia da parte dei viaggiatori che sono transitati nella struttura durante il periodo di sperimentazione.

Attualmente la videocamera indossabile Axon Body 2 è in servizio presso le stazioni di Roma Termini e di Roma Tiburtina, presso l’aeroporto Orio al Serio di Bergamo e presso lo Stadio Olimpico di Roma.

“Un ultimo fattore che ha determinato la scelta di Axon è stata la necessità di trovare una soluzione a lungo termine che fosse scalabile e flessibile,” aggiunge Dal Puppo. “L’aspirazione di Italpol è che, come per le forze dell’ordine, il dispositivo a conduzione elettrica TASER venga dato in dotazione anche agli operatori di pubblica sicurezza: questo potrebbe avviare cosi uno spiraglio verso l’adozione anche da parte degli istituti di vigilanza privati, e Italpol da sempre è costantemente alla ricerca di sistemi non letali, e meno che letali, e visti gli ultimi fatti di cronaca, apice di un’escalation di aggressioni il cui fine è proprio l’impossessarsi dell’arma d’ordinanza.”

Articolo Tratto da www.economymag.it

Incendio, l’allarme di Italpol Vigilanza evita il peggio

Roma.

Ieri pomeriggio una segnalazione di allarme giunta ai server della Sala Operativa di Italpol Vigilanza, ha salvato una concessionaria dalla totale distruzione.

Arrivata sul posto per il consueto controllo di vigilanza, la GPG  ha subito notato la coltre di fumo che fuoriusciva dalla finestra; un incendio nel locale interno stava mettendo a rischio tutta la struttura.

La tempestiva richiesta di soccorso ai vigili del fuoco ha impedito il divulgarsi delle fiamme.

La GPG ha eseguito una bonifica interna e atteso l’arrivo del titolare.

Calci e pugni a una porta, ragazzo ubriaco viene fermato dalla GPG

Roma.

Un inizio 2020 travagliato per un ragazzo che ha attirato l’attenzione della Sala Operativa di Italpol Vigilanza, innescando maldestramente una segnalazione di furto presso una nostra utenza in zona Aurelia.

Il controllo video della telecamera ha mostrato una persona in evidente stato di ebrezza bussare insistentemente sulla porta fino a prenderla a pugni.

Immediato l’incarico di due pattuglie di Italpol Vigilanza: la GPG Andrea M, e la GPG Roberto C.

I due hanno trovato il ragazzo appisolato a terra davanti l’ingresso, svegliato dalle GPG, il ragazzo in stato confusionale ha ripetuto più volte di essersi sbagliato e perso, non ricordava nulla.

Sul posto sono arrivate le forze dell’ordine contattate dalla Sala Operativa di Italpol Vigilanza le quali hanno verificato l’identità del ragazzo e contattato un conoscente per il ritorno a casa.

Dalla bonifica effettuata dalle GPG non è emersa alcuna anomalia alla struttura.

 

Furto Sventato

 

furto sventato

Roma.

Furto sventato nel regno del Fai Da Te in zona Tor Tre Teste.

Il segnale di allarme ha raggiunto i sistemi della Sala Operativa alle 2:07 di sabato notte, immediato l’intervento della pattuglia di Italpol Vigilanza.

Al suo arrivo la GPG ha riscontrato segni evidenti di manomissione sul cancello che dà accesso alla rampa del garage. Raggiunto da una pattuglia in ausilio, i due hanno bonificato gli spazi interni dove non sono state evidenziate ulteriori anomalie. Tuttavia, per un maggiore controllo, è stato richiesto il servizio di piantonamento fisso sino al mattino.

L’azienda non ha subito alcun furto.

 

 

Scuola: La GPG immobilizza il ladro, arrestato

Italpol cattura ladri scuola

Lavinio.

Furto sventato: La GPG immobilizza il ladro, arrestato.

Il fatto è accaduto la scorsa notte all’interno dell’istituto Virgilio di Lavinio.

La GPG Daniele R. era sul posto per un Servizio di piantonamento quando ha sentito dei rumori provenire dalla Mensa della scuola.

Nell’avvicinarsi i rumori divenivano più comprensibili, erano dei forti colpi su una porta a vetri che dava accesso alla struttura, un attimo dopo il faccia a faccia con i malviventi.

Erano in due, più che trentenni e dalla stazza robusta, uno si è dato alla fuga mentre l’altro è stato immobilizzato dalla GPG che con prontezza di riflessi è riuscito a impedire al giovane di scappare.

La Sala Operativa in contatto con la GPG ha richiesto l’intervento della Polizia di Anzio che ha preso in consegna l’uomo.

Un evento importante quello di stanotte che fa emergere l’importanza dei Servizi di Vigilanza nelle scuole, ai fini di una maggiore prevenzione e tutela di un luogo che non dovrebbe conoscere violazione ma accrescimento delle proprie risorse.

 

ITALPOL premia i tifosi che voleranno in Ucraina

Italpol Premia i tifosi

Italpol è stata protagonista de la Coppa dei Campioni di ieri in qualità di partner di Atalanta. I vincitori dei biglietti dell’ultima trasferta di Champions hanno ritirato dagli uomini in divisa il buono con i biglietti per lo stadio e il viaggio in Ucraina, per gustarsi l’ultima sfida di questo esordio dei Nerazzurri nella massima competizione europea.

L’azienda di vigilanza Italpol è una realtà storica, nata nel 1975 a Roma, ma vanta ormai sedi direttive dislocate in Lombardia, Lazio, Campania e Sardegna. Anche a Bergamo è presente, con i servizi svolti all’aeroporto di Orio al Serio e allo stadio, dove ha supportato il club bergamasco nella creazione di una nuova rete di telecamere di sorveglianza. Conta 2.800 dipendenti e sta crescendo in tutta Italia grazie alla sua capacità di lavorare accanto alle aziende così come con i privati. Proprio quest’ultimo settore, quello della difesa delle singole abitazioni, è in forte espansione. Il dottor Antonio Del Greco, responsabile operativo di Italpol ed ex dirigente generale della polizia, spiega <<Ora siamo pronti, abbiamo la tecnologia e la capacità di assistere e aiutare il cittadino intervenendo in tempi rapidi>>.

A margine di questo impegno un decalogo, una prima serie di minime regole vivamente consigliate per proteggere la propria casa e i propri averi, stilata proprio da del Greco. Si inizia con la porta di accesso che deve essere blindata e in classe di sicurezza elevata. Le serrature devono essere sempre chiuse, utilizzando tutte le mandate, consiglio che potrebbe risultare ovvio, ma non è così, sottolinea il responsabile operativo di Italpol. Altra abitudine che deve diventare consueta, senza creare ansie, è l’accertarsi che all’altezza delle serrature e dei punti di appoggio della porta blindata non ci siano segni di effrazione, potrebbero essere prove generali per un prossimo furto. Tra le buone regole, anche quella di dotare i primi piani e attici di grate antintrusione. Importantissimo anche il sistema di allarme, sia interno, sia periferico.

 

Articolo tratto dal quotidiano L’eco di Bergamo del 28-11-2019

Una notte, un capannone, due furti sventati dalla GPG

20180724-283 -222

Acilia.

Tentano più volte il furto nella stessa notte ma vengono messi in fuga dalla GPG in servizio.

Il fatti sono iniziati ieri sera alle ore 22:47 quando alla Sala Operativa di Italpol Vigilanza sono giunte diverse segnalazioni di furto, immediato l’intervento della GPG Walter P.

Il pattugliante ha subito riscontrato dei pezzi di calcinaccio all’interno dell’ufficio. L’impianto di allarme era stato danneggiato e avevano manomesso una finestra degli uffici per tentare di accedervi.

Dalla bonifica interna nulla è risultato mancante. La Sala Operativa è stata poi incaricata dal proprietario di procedere con un servizio ispettivo durante la notte.

In seguito, durante il primo giro di controllo, la GPG ha scoperto un uomo che tentava di entrare in un capannone confinante, l’uomo aveva utilizzato una scala per arrivare a una finestra e introdursi all’interno. Alla vista della GPG si è dato alla fuga.

L’utenza è stata poi controllata durante tutta la notte e i tentavi di furti sono stati sventati con successo.

 

 

 

Metro C: minaccia i passeggeri, panico in stazione. Fermato dalla GPG di Italpol

 

Metro C-2-31

 

Metro C: donna aziona estintore a Torre Gaia (vide) 21 novembre 2019

I fatti intorno alle 14:10 alla stazione di Torre Gaia. La donna è stata fermata da un vigilante Italpol e poi dai carabinieri. Paura nel pomeriggio di giovedì 21 novembre nella Metro C. Una donna, con un coccio di bottiglia, ha minacciato i passeggeri della terza linea della metropolitana di Roma e poi ha azionato l’estintore di emergenza, dopo aver manomesso il vetro.

E’ quanto successo oggi a Torre Gaia, intorno alle 14:20 circa. A fermare la donna Ruggero R., un vigilante Italpol in servizio in quei minuti nella stazione. L’operatore di sicurezza, fermato da alcuni passeggeri urlanti, è intervenuto mettendo tutti in sicurezza.

Gli utenti della Metro C chiedevano aiuto perché, all’interno dei vagoni, una donna stava minacciando i presenti con un coccio di bottiglia rotto.

Poi, non paga, ha azionato l’estintore di servizio. Il vigilante di Italpol, con non poca fatica, è riuscito a fermare l’esagitata fino all’arrivo dei carabinieri che l’hanno poi bloccata e portata via. Fortunatamente nessuno è rimasto ferito ma la paura è stata tanta.

Articolo Tratto ROMATODAY

http://www.romatoday.it/cronaca/metro-c-cosa-e-successo-21-novembre-2019.html?fbclid=IwAR1sdefKVsncbNfq8S45Q75ZrGy8SzajyGJvcOXV9scxY-43Jw4dX9YmZZA